Tuesday, 17 October 2017
You are here: Home News In garage! Blocco Euro 0
Piano d'Azione anti-smog PDF Print E-mail
Written by SBC   
Friday, 17 October 2008 17:45
 
Dal 15 ottobre 2008 al 15 aprile 2009, dal lunedì al venerdì (escluse le giornate festive infrasettimanali), dalle ore 7.30 alle ore 19.30, (come il precedente Piano Antismog) questo inverno non potranno circolare i seguenti mezzi:
  • autoveicoli ad accensione comandata (benzina) non omologati ai sensi della direttiva 91/441/CEE e successive direttive (detti "pre-Euro 1 a benzina");
  • autoveicoli ad accensione spontanea (diesel) non omologati ai sensi della direttiva 91/542/CEE, punto 6.2.1. B, oppure non omologati ai sensi della direttiva 94/12/CEE e successive direttive (detti "pre-Euro 1 Diesel" e "Euro 1 Diesel");
  • motoveicoli e ciclomotori a 2 tempi non omologati ai sensi della direttiva 97/24/CEE, capitolo 5, e successive direttive (detti "pre-Euro 1 a 2 tempi").
In generale quindi quasi tutti i mezzi immatricolati prima del 1° gennaio 1993.
I limiti della circolazione si applicano a tutti i comuni il cui territorio ricade nell'area denominata A1. Oltre al comune di Cremona, il Piano anti-smog regionale interessa i comuni di: Bonemerse, Castelverde, Gadesco, Gerre de' Caprioli, Malagnino, Persico Dosimo, Sesto ed Uniti, Spinadesco.

IL DIVIETO DI CIRCOLAZIONE NON SI APPLICA:
Alle strade di penetrazione e di collegamento, tra gli svincoli autostradali ed i parcheggi posti in corrispondenza delle fermate periferiche dei mezzi pubblici: 
STRADE DI PENETRAZIONE 
Ex SS 10 Piacenza, viale Po, via della Ceramica, via Vecchia, via Riglio, piazzale Caduti del Lavoro, via Milano, via Castelleone, via Bergamo, via Boschetto (da via Cimitero fino alla Motorizzazione Civile), via Cimitero, via Brescia (fino all'imbocco della "tangenziale"), via Persico (fino all'incrocio con via dell'Annona), via Mantova, via Buoso da Dovara (tratto compreso fra via Postumia e via Ghisleri), via Giuseppina, via Casalmaggiore (fino all'imbocco della circonvallazione sud-est), via Portinari del Po (limitatamente al tratto per raggiungere il piazzale Azzurri d'Italia).
STRADE DI COLLEGAMENTO 
Via Eridano, via Monviso, via Seminario, via N. Sauro, via Zaist ("tangenziale"); viale Concordia, via Massarotti, via Ghinaglia, piazza Risorgimento, via Dante, viale Trento e Trieste, piazza della Libertà, via Ghisleri, via Novati, via del Giordano, piazzale Cadorna (cerchia delle vecchie mura); via Tavernazze (tratto compreso da Bosco ex Parmigiano a via Busada), via Campanella, via Busada (circonvallazione sud-est); via dell'Annona.
PARCHEGGI 
Piazzale Atleti Azzurri d'Italia; parcheggio via della Ceramica; autosilo via Massarotti; parcheggio Ex Tranvie via Dante; parcheggio piazzale della Croce Rossa; parcheggio Stadio Zini via dell'Annona; parcheggio Ospedale Maggiore Largo Priori.

Sono esclusi dalle limitazioni della circolazione a fasce orarie i seguenti mezzi:
  1. autoveicoli, motoveicoli e ciclomotori ad emissione nulla (elettrici)
  2. autoveicoli a trazione elettrica alternativa o complementare (detti ibridi e bimodali)
  3. autoveicoli, motoveicoli e ciclomotori con motore ad accensione comandata alimentati a carburanti gassosi (metano, gpl)
  4. autoveicoli ad accensione comandata alimentati a benzina, dotati di catalizzatore e omologati ai sensi della Direttiva 91/441/CEE e successive direttive, immatricolati a partire dal 1 gennaio 1993 o in precedenza, purché conformi alla citata direttiva 91/441/CEE
  5. gli autoveicoli commerciali ad accensione comandata (benzina) di massa superiore alle 3.5 tonnellate, omologati ai sensi della direttiva 91/542/CEE, punto 6.2.1.A e successive direttive, e di massa massima inferiore alle 3,5 tonnellate, omologate ai sensi della direttiva 93/59/CEE e successive direttive
  6. autoveicoli ad accensione spontanea (diesel) di massa massima superiore alle 3,5 tonnellate di tipo omologato ai sensi della direttiva 91/542/CEE e successive direttive e di massa massima inferiore alle 3,5 tonnellate di tipo omologato ai sensi della direttiva 93/59/CEE e successive direttive
  7. veicoli alimentati a gasolio dotati di filtro antiparticolato omologato ai sensi della vigente normativa (Decreto del Ministero dei Trasporti n. 39 del 25-01-2008)
  8. veicoli storici, purché in possesso di attestato rilasciato a seguito di iscrizione negli appositi registri storici ai sensi dell'art. 60, c. 4 del Codice della Strada (285/92)
  9. motoveicoli e ciclomotori catalizzati e omologati ai sensi della direttiva 97/24/CEE
  10. motoveicoli e ciclomotori dotati di motore a quattro tempi omologati precedentemente alla citata direttiva 97/24/CE
Vengono inoltre escluse dal provvedimento alcune categorie di veicoli con particolari caratteristiche costruttive o di utilizzo:
  • autoveicoli, motoveicoli e ciclomotori delle Forze di Polizia, delle FF.AA., dei Vigili del Fuoco e dei Corpi e Servizi di Polizia Municipale e Provinciale, della Protezione civile;
  • autoveicoli di pronto soccorso;
  • scuola bus e mezzi di trasporto pubblico - ad esclusione dei mezzi non omologati ai sensi della direttiva 91/542/CEE e direttive successive (veicoli detti "pre-Euro 1"), individuati dalla D.g.r. n. 4924 del 15 giugno 2007;
  • autoveicoli utilizzati per il trasporto di disabili, muniti del relativo contrassegno;
  • autovetture targate Corpo Diplomatico e Corpo Consolare;
  • autoveicoli appartenenti a soggetti pubblici e privati che svolgono funzioni di pubblico servizio o di pubblica utilità che risultano individuabili o con adeguato contrassegno o con certificazione del datore di lavoro come gli operatori dei servizi manutentivi di emergenza non rinviabili al giorno successivo (luce, gas, acqua, sistemi informatici, impianti di sollevamento, impianti termici, soccorso stradale, distribuzione carburanti e combustibili, raccolta rifiuti, distribuzione farmaci, alimentari deperibili e pasti per i servizi di mensa);
  • veicoli dei commercianti ambulanti dei mercati settimanali, limitatamente al percorso strettamente necessario per raggiungere il luogo di lavoro dal proprio domicilio e viceversa;
  • veicoli degli operatori di mercato all'ingrosso (ortofrutticoli, ittici, floricoli e delle carni), limitatamente al percorso strettamente necessario per raggiungere il luogo di lavoro dal proprio domicilio e viceversa;
  • veicoli classificati come macchine agricole di cui all'articolo 57 del decreto legislativo 285/1992;
  • veicoli per trasporti specifici e per uso speciale di cui all'articolo 54, comma 1, lettere f) e g), del decreto legislativo 285/1992, elencati all'articolo 203 del D.p.r. 495/92;
  • autoveicoli adibiti al trasporto di effetti postali e valori;
  • autoveicoli di medici e veterinari in visita urgente, muniti di apposita autorizzazione annuale rilasciata dall'ufficio permessi o in alternativa la tessera di iscrizione al relativo ordine, operatori sanitari ed assistenziali in servizio con certificazione del datore di lavoro;
  • autoveicoli utilizzati per il trasporto di persone sottoposte a terapie indispensabili ed indifferibili per la cura di gravi malattie (es. dialisi, chemioterapia);
  • autoveicoli utilizzati da lavoratori con turni lavorativi tali da impedire la fruizione dei mezzi di trasporto pubblico certificati dal datore di lavoro;
  • autoveicoli dei sacerdoti e dei ministri di culto di qualsiasi confessione per le funzioni del proprio ministero;
  • ai veicoli con a bordo almeno tre persone (car pooling);
  • ai veicoli delle autoscuole utilizzati per le esercitazioni di guida e per lo svolgimento degli esami;
  • ai veicoli dei donatori di sangue muniti di appuntamento certificato per la donazione.
Last Updated ( Friday, 03 April 2009 16:26 )
 
Parla di questo articolo su:

Ultime notizie

Gli Scooter Boys Cremona sono finalmente online! Benvenuti a tutti! E' un immenso piacere per noi salutarvi finalmente su uno spazio tutto nostro. La registrazione e' ovviamente gratuita ed immediata...

READMORE

Your are currently browsing this site with Internet Explorer 6 (IE6).

Your current web browser must be updated to version 7 of Internet Explorer (IE7) to take advantage of all of template's capabilities.

Why should I upgrade to Internet Explorer 7? Microsoft has redesigned Internet Explorer from the ground up, with better security, new capabilities, and a whole new interface. Many changes resulted from the feedback of millions of users who tested prerelease versions of the new browser. The most compelling reason to upgrade is the improved security. The Internet of today is not the Internet of five years ago. There are dangers that simply didn't exist back in 2001, when Internet Explorer 6 was released to the world. Internet Explorer 7 makes surfing the web fundamentally safer by offering greater protection against viruses, spyware, and other online risks.

Get free downloads for Internet Explorer 7, including recommended updates as they become available. To download Internet Explorer 7 in the language of your choice, please visit the Internet Explorer 7 worldwide page.